fbpx

Cosa fa

Il Tecnico specializzato della produzione di abbigliamento moda si occupa dell’industrializzazione della produzione di capi di abbigliamento. Programma e ottimizza i cicli di produzione, monitorando stati di avanzamento, rispetto degli standard qualitativi e dei vincoli economici. Nello svolgimento delle attività si interfaccia con i modellisti ed i coordinatori della produzione.

Contenuti formativi

l profilo professionale che si intende formare è quello di tecnico specializzato della produzione di abbigliamento – moda. L’attività formativa, concertata con i partner aziendali, è finalizzata ad adeguare le competenze professionali del destinatario alla domanda di lavoro delle aree territoriali di riferimento, al fine di raggiungere l’obiettivo di migliorare l’occupabilità dei destinatari dell’iniziativa.

Il Tecnico specializzato della produzione di abbigliamento moda si occupa dell’industrializzazione della produzione di capi di abbigliamento. Programma e ottimizza i cicli di produzione, monitorando stati di avanzamento, rispetto degli standard qualitativi e dei vincoli economici. Nello svolgimento delle attività si interfaccia con i modellisti ed i coordinatori della produzione. Alla conclusione del percorso formativo i destinatari avranno appreso le seguenti competenze:

  • Realizzare la configurazione delle componenti costruttive e delle soluzioni tecnologiche del capo campione tessile/abbigliamento;
  • Realizzare l’industrializzazione dei capi tessili/abbigliamento;
  • Realizzare la programmazione dei cicli di produzione tessile abbigliamento;
  • Realizzare il controllo della qualità della produzione di capi tessili/abbigliamento.

I tirocini di reinserimento lavorativo coinvolgono realtà del vicentino e del trevigiano. Il percorso avrà quindi un duplice aspetto positivo: l’occupazione dei destinatari e il sostegno al fabbisogno occupazionale delle aziende e dunque alla crescita economica di tutta la filiera. Un settore tra i più colpiti dagli effetti della pandemia attraverso, appunto, un programma di formazione qualificata, che valorizzi competenze e agevoli il ricambio generazionale di figure specialistiche attraverso tirocini che diventino poi assunzioni.

Il corso di riqualificazione professionale

Il corso di riqualificazione professionale è quindi strutturato su:

  • 160 ore di riqualificazione professionale: è prevista un’indennità di frequenza di € 3,50 per ogni ora in presenza.
  • 20 ore di alfabetizzazione digitale: è prevista un’indennità di frequenza di € 3,50 per ogni ora in presenza.
  • 480 ore di tirocinio professionale extracurricolare: è prevista un’indennità di € 450 per ogni mese svolto.
  • Colloquio di orientamento sul mercato del lavoro con un operatore specializzato.

L’indennità di frequenza è quindi riconosciuta per le ore in presenza a fronte di una frequenza minima del 70% del monte ore totale (FAD + presenza) previsto per la formazione “Reskilling”.

L’indennità del tirocinio è riconosciuta per i mesi svolti a fronte di una frequenza minima del 70% del monte ore totale previsto per il mese.

Modalità di adesione

Per aderire è necessario essere in possesso del Patto di Servizio e relativo Assegno GOL rilasciato dal Centro per l’Impiego – Percorso3 “Riqualificazione (Reskilling)”.